Hai una polizza infortuni o ti affidi al destino?
Con la salute e la propria vita meglio non scherzare.

Sai che cosa è una polizza infortuni?
La polizza infortuni è quella polizza che, quando capita un sinistro ti chiedi sempre…perché non ci ho pensato prima?

A chi serve la polizza infortuni?
A te, a lui, a lei, a voi, a noi….a tutti!
Proprio così, ognuno di noi, nel dopo lavoro continua a VIVERE e quindi meglio muoversi sapendo di essere assicurati e non rischiare soldi e pensieri in caso di sinistro.

“L’infortunio è la conseguenza di un incidente fisico, ovvero un evento dannoso, imprevedibile, violento, fortuito ed esterno che produce lesioni obiettivamente constatabili e che produca come effetto inabilità temporanea, invalidità permanente, oppure morte.”

Non possiamo prevedere un eventuale infortunio ma possiamo decidere, insieme, quanto proteggerci.
Questa polizza serve a tutti ma ognuno ha esigenze diverse.
Il consiglio giusto?
Chiamaci e preventiviamo insieme la tua polizza infortuni.
Perché aspettare?

Perché sarebbe meglio avere una polizza infortuni?

Avere una polizza infortuni, rispetto a non averla cambia molto per il fisico e soprattutto per il portafoglio.

La polizza infortuni, che non si deve confondere con l’INAIL che copre da eventuali infortuni il lavoratore ma solo ed unicamente durante le ore di lavoro, copre invece, lo stesso lavoratore ma nel tempo libero ovvero, dopo l’orario di lavoro.

Questo dovrebbe essere il primo motivo per pensare di stipulare una polizza infortuni; al lavoro sono “protetto” ma …quando gioco a calcetto? quando vado in giro in bici? quando porto il cane al parco? queste e molte altre attività non rientrano nella copertura lavorativa quindi, perché non pensare ad una tutela privata?

Come funziona e cosa copre la polizza infortuni?

Facciamo un esempio pratico:
cadi in casa, inciampando nel tappeto, e ti fratturi capitello e radio del braccio sinistro.

Prima cosa…chiami l’ambulanza.

Ti portano al pronto soccorso poi, una volta avuta la conferma delle due fratture, informi il tuo assicuratore. Viene aperto il sinistro.

  • A questo punto, tieni tutta la documentazione che viene prodotta, perché sarà da inviare all’assicuratore e nel frattempo cerchi di rimetterti in forma. Una volta tolta la fasciatura inizia la riabilitazione.
  • Se hai la polizza infortuni e hai contemplato anche le spese mediche, sei stato attento e previdente, quindi, puoi iniziare a sistemare il braccio facendo emettere fattura dal fisioterapista….te lo rimborsano!!! 🙂
  • Una volta ristabilito l’uso corretto del braccio e dopo la visita finale da parte del tuo medico, dovrai inviare tutta la documentazione alla tua assicurazione…siiiiii, per fortuna che c’è questa assicurazione…per ottenere il tuo rimborso.

In questo esempio, il nostro infortunato se l’è cavata bene ma, nel caso in cui avrebbe dovuto passare qualche giorno in ospedale o, peggio ancora, avesse dovuto subire un’operazione anche in questo caso, se inserita in assicurazione, avrebbe ricevuto una diaria per il ricovero.

Si spera sempre nel destino favorevole e nelle giornate positive ma a volte le cose capitano ed è meglio essere tutelati. 

Non credi?

Essere in forma e godere di buona salute ci permette di lavorare e di goderci la vita in tranquillità.
A volte però gli imprevisti arrivano e nella maggior parte dei casi ci troviamo impreparati ad affrontarli: non solo a livello fisico ma anche a livello economico.

Un infortunio può fermare la nostra attività lavorativa per un periodo che comporta comunque un aggravio di spese sul nostro quotidiano.

Un infortunio mortale comporta più di un imprevisto e quello più grave è quello di non aver tutelato la famiglia e non aver pensato al suo futuro.

Non siamo scaramantici, siamo realisti.

Sì, proprio così perché una polizza infortuni, se ce l’hai, può aiutarti a rimetterti in piedi.

    Il tuo nome e cognome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    PRIVATI
    tutela della casainfortuni malattiaprevidenzacomplementarerisparmioTCM (Temporanea Caso Morte)RC Auto e auto rischi diversiViaggiTutela legaleDonazione
    AZIENDE